Google ha introdotto un nuovo metodo per rilevare estensioni del browser confuse e ingannevoli su Chrome. Nelle prossime settimane, Google inizierà a utilizzare l'apprendimento automatico come un'espansione della protezione contro gli abusi per ridurre i danni agli utenti di Chrome. Il gigante della ricerca aggiornerà le sue funzionalità automatizzate di rilevamento degli abusi di installazione in linea per scoprire estensioni dannose.

Il gigante della ricerca ha già una protezione a livello di estensione, ma ora incorporerà l'apprendimento automatico per esaminare ogni richiesta di installazione in linea di segnali errati negli annunci e nelle pagine web. Una volta che Chrome ha rilevato i segnali, disabiliterà selettivamente la richiesta e reindirizzerà gli utenti alla pagina di estensione sul Web Store. Ciò garantirà che l'installazione in linea dell'estensione da fonti non ingannevoli non sia influenzata.

Nel 2011, Google ha introdotto l'installazione in linea per consentire agli utenti di installare facilmente estensioni dai siti Web degli sviluppatori. In precedenza, quando un utente visitava un determinato sito web, doveva spostarsi per scaricare un'app o un'estensione. Tuttavia, dopo Google Chrome 15, gli utenti non dovevano lasciare il sito. Ma il meccanismo è stato abusato dagli aggressori per indurre gli utenti a scaricare estensioni dannose. Secondo questo messaggio di errore, il computer è stato infettato da un tipo di "malware pornografico". Si afferma inoltre che le informazioni personali (accessi / password, ecc.) Sono a rischio e che la chiusura del pop-up disabiliterà l'accesso al computer. Continua dicendo che il malware deve essere eliminato e le vittime sono incoraggiate a contattare il supporto tecnico di Google

Nell'anno 2015, Google ha iniziato a disabilitare le installazioni in linea in Chrome in caso di flussi di installazione fuorvianti o ingannevoli. Di conseguenza, Google afferma che "i reclami degli utenti sono stati ridotti del 65% dall'inizio di questa iniziativa di disattivazione. Meno del 3% delle estensioni si impegna ancora in questi ingannevoli o confusi flussi di installazione. "Avviso avviso di Google Chrome" è un falso messaggio di errore visualizzato da un sito Web dannoso che gli utenti visitano spesso inavvertitamente - vengono reindirizzati da vari programmi potenzialmente indesiderati (PUP) che infiltrarsi nei sistemi senza consenso. Oltre a causare reindirizzamenti, i PUP forniscono pubblicità intrusiva e registrano continuamente varie informazioni sul sistema dell'utente.

Tuttavia, Google ha aggiunto che queste poche estensioni generano il 90% in più di reclami degli utenti in media rispetto alle estensioni rimanenti sul Chrome Web Store. Il sistema di applicazione automatica è in grado di rispondere ai feedback degli utenti, afferma Google.

Google ha pubblicato alcune domande frequenti per aiutare gli sviluppatori a comprendere la nuova politica. La società ha affermato che le protezioni ampliate verranno introdotte a partire da poche settimane.